Mike Ko Personal Portfolio

 

Home-School Education
2001-2012
Hong Kong

University of Durham
Bachelor of Science
2014-2017
United Kingdom

2017 - 2018
United Kingdom




    La Colpa del Governo sul Disastro del Ponte Morandi

      Una tragedia inimmaginabile è successo: Il Ponte Morandi in Genoa è crollato nella pioggia forte e quarantatré persone hanno perso le loro vite. Il paese è scosso da questo disastro grande ed inatteso. Adesso la ricerca per i sopravvissuto è finito e tutti domandano una cosa semplice: perché?

    Il governo ha dichiarato rapidamente l’accidente era la colpa d’Atlantia, la società gestione del ponte. La manutenzione della struttura era stata una responsabilità che la società che (con senno di poi) ha trascurato. Inoltre il atteggiamento bellicoso della società era un po’ incriminante. Certamente c’è la possibilità il progettazione del ponte, di Riccardo Morandi, non era stato abbastanza forte. Il governo ha pure accusato i limiti relativo al budget della Unione Europea (UE), che ha ristretto le spesse per infrastrutture.

      Questi punti sono cruciale a capire la causa del crollo del ponte, ma allo stesso tempo il racconto non è completo. Alcuni ha detto che forse il governo è responsabile in parte di questo disastro. In particolare, le spese per infrastrutture è discreto relativo dei livelli internazionale, malgrado i limiti della UE. I fondi sono disponibile, ma non sono usato appropriatamente alla fine. Ci sono parecchi ragioni possibili, per esempio gestione male o la mafia e corruzione. Dunque forse Atlantia non era responsabile completamente; non ha ricevuto abbastanza fondi per manutenzione dal governo. Ma forse la vergogna è più delle cause uguali. C’erano resoconti che i esperti nel governo hanno saputo dei problemi della struttura del ponte un po’ di anni fa, ma non hanno fatto niente con questa scoperta.

     Forse questo sarà il scandalo più grande per il nuovo governo del Movimento 5 Stelle, il suo fondatore chi una volta ha detto il crollo del ponte è inconcepibile. È vero che il partito politico era stato appena eletto, ma non ha fatto molto a cambiare i metodi vecchi. Dopo il crollo del ponte, un ufficiale ha detto è possibile il governo spenderà più dei limiti UE per il miglioramento della infrastruttura nel paese. Non ha capito qual è la problema. I fondi sono disponibile, ma il gestione di questi fondi era stato inefficace. Non ha riconosciuto che la infrastruttura d’Italia è in crisi ed il gestione dei suoi fondi era stato inefficace. In questo senso, il governo attuale certamente ha le sue proprie domande a cui deve rispondere.







Back to Top